Carne al caffè, un secondo piatto di grande carattere

CATEGORIA Ricette
Carne al caffè, un secondo piatto di grande carattere

Quando sentiamo la parola caffè, la nostra mente vola subito all’espresso. Immaginiamo un gentile barista che ci prepara la calda bevanda, oppure associamo il termine all’inconfondibile profumo del risveglio ed alla caffettiera che gorgoglia al mattino.


Il caffè però, con il suo aroma e con il suo sapore unico si presenta come un prodotto dalle grandi proprietà, che può essere usato anche in cucina. Le sue note profumate e speziate sono infatti molto apprezzate dagli chef di tutto il mondo, anche per la preparazione di ricette salate.


Il caffè porta con sé il grande pregio di dare valore ed esaltazione alle carni offrendo un’impronta decisa e convincente ai piatti. L’obiettivo è quello di creare un giusto ed adeguato equilibrio tra acidità e nota amara. L’abbinamento con la carne è molto in diffuso in tutto il Sud America, dove il caffè è una vera e propria istituzione. Coltivato ed amato fin da tempi antichi.


Il caffè in cucina si presenta come una sostanza particolare che, nel suo utilizzo, richiede grandi doti e conoscenza della materia. Il suo sapore forte infatti va dosato e bilanciato con estrema attenzione per trovare il perfetto equilibrio. È bene quindi non esagerare ed utilizzare delle piccole dosi, andando a creare la giusta amalgama con le altre spezie di contrasto.



Il mondo del caffè è davvero variegato ed in commercio esistono diverse tipologie di prodotto, che meglio si abbinano a piatti differenti tra loro. Noi, per la preparazione della carne con caffè consigliamo l’utilizzo delle miscele Portioli, realizzate con tostatura tradizionale.

Il filetto di manzo al caffè, un secondo piatto di grande carattere

Cosa vi serve per la realizzazione di questo speciale filetto di manzo? Ecco gli ingredienti per preparare la vostra carne al caffè:


  • 700 grammi di filetto
  • 1 cucchiaio di caffè espresso da Moka Portioli
  • 100 ml di Vino bianco
  • Sedano, Carota e Cipolla
  • Farina
  • Olio extra vergine di Oliva
  • Sale
  • Pepe nero

  • La tua ricetta passo dopo passo:


    1. Cominciamo dalla carne. Massaggiate lentamente il filetto con qualche pizzico di sale, caffè Portioli, pepe nero ed olio. Chiudete tutto con della pellicola e lasciate riposare in un posto fresco per circa mezz’ora.

    2. Fate soffriggere la cipolla con sedano e carota a fuoco dolce. Quando il trito si sarà dorato ed ammorbidito per bene, spegnete il fuoco e mettete da parte la preparazione.

    3. Ora, nella stessa padella, fate rosolare il filetto leggermente infarinato. Assicuratevi che diventi piacevolmente dorato su entrambi i lati, in modo da formare una leggera e piacevole crosticina.

    4. Fate cuocere a fuoco basso, aggiungete il soffritto ed il vino. Lasciate andare a fiamma media per una decina di minuti.

    5. Se vedete che la carne si asciuga troppo, accompagnate poco alla volta con del vino bianco fino ad ottenere una piacevole crema.

    6. Sono sufficienti ancora pochi minuti, ma se preferite un filetto ben cotto, continuate pure senza alzare troppo la fiamma.

    7. Fate stringere leggermente la salsa, tagliate il filetto a fette e servite su un ampio piatto, aggiungendo ancora un pizzico di sale e di caffè Portioli.

    Chi di voi sarà il primo a provare questo gustoso piatto di carne al caffè? Scoprite le ricette al caffè del Gruppo Portioli e rimanete aggiornati su tutte le novità del nostro Magazine.